Ricreazione con gusto e organizzazione

Ufficialmente sono finite la vacanze per tutti, domani ricomincia la scuola e oggi siamo tutti presi dalla riorganizzazione dei ritmi invernali.
Lo zaino è pronto, il grembiulino stirato e la merenda? Ecco cosa mi accingo a fare: LE MERENDE. Preparo una bella focaccia genovese e dei panini all’olio, li porziono e li congelo. La mattina non farò altro che tirarli fuori, farcirli e per la ricreazione saranno soffici e freschi. Il mio cucciolo adora il salato.

Poi faccio dei minitortini di pastafrolla ripieni (con crema di nocciole, mele o marmellata che ho preparato durante l’estate) perchè anche gli zuccheri servono. Li imbusto, li congelo e stessa cosa, quando aprirà giocherà ad indovinare cosa le è capitato. Per la mattina prima di uscire sono indecisa tra un bel plumcake, la torta allo yogurt e la torta di mele ….farò decidere a lei!

I crackers poi non possono mancare, sono un’ancora di salvezza prima della piscina, appena uscita dal tempo pieno.

Un chilo, tanto si conservano anche una settimana …. se ci arrivano!

E per le merende sono pronta.

Domani poi mentre lei è sui banchi, vado dal pescivendolo e se ha un bel pescato fresco faccio un po’ di polpette così all’occorrenza, tiro fuori, un goccio d’olio, dieci minuti al forno e altro che bastoncini. Poi tocca ai tortellini e ai ravioli … se aspetto che rientri mi aiuta pure … certo poi servirà un’impresa di pulizie per ripulire la cucina. A questo punto qualcuno di voi dirà: ma a tua figlia fai mangiare tutte cose congelate? NO, solo quello che è congelabile. Questa esigenza nacque quando mi occupavo di altro e il tempo a disposizione era veramente poco, ma non ho mai pensato di scendere a compromessi sull’alimentazione di mia figlia, quindi dopo essermi documentata e averne parlato a lungo con il pediatra, ho scoperto che il congelamento (laddove consentito e ben fatto) non modifica assolutamente le proprietà degli alimenti.

Vi invito ad esempio ad acquistare gli ultimi peperoni della stagione, lavarli, asciugarli, tagliarli a pezzi e congelarli. Quest’inverno mangerete peperoni non “aiutati” a crescere ed acquistati ad un prezzo di stagione. Tutto questo per raccontarvi, come l’idea di questo mio lavoro è nata in tempi non sospetti e dettata dalla voglia di nutrire mia figlia con alimenti il più lontano possibile dai conservanti e altri trucchi che ci attirano verso cibi troppo belli. Qui possiamo entrare in un discorso senza fine, sull’inquinamento ambientale, sulla reale genuinità dei prodotti delle aziende agricole, sugli ormoni della carne, sul vero Bio, ma sono discorsi più grandi di me. Io faccio il possibile e non lo faccio più solo per me ma anche per gli altri. Chiamatemi e chiedetemi …. IO CUCINO.

Posted on settembre 15, 2014 in Cibo e Salute, Consigli

Share the Story

Responses (4)

  1. Sabrina (required)
    ottobre 23, 2014 at 11:04 am · Rispondi

    Cosa c’è di più bello e soddisfacente di vedere il porta-merenda di tua figlia completamente vuoto, neanche una mollica!!!!!!!!! evviva le merende genuineeeee!!!!!!

    • Maura
      ottobre 23, 2014 at 11:22 am · Rispondi

      Cara Sabrina, c’è una cosa che gira su internet che dice “quando vai a fare la spesa, porta con te tua nonna, falle leggere gli ingredienti sulla confezione dell’acquisto, se sono più di 5 ( mi sembra) e lei non ne capisce il significato, non lo comprare”

  2. Frank
    settembre 8, 2016 at 9:10 pm · Rispondi

    bookmarked!!, I love your website! http://yahoo.net

    • Maura
      settembre 10, 2016 at 4:22 pm · Rispondi

      Thank you!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top